Rugby, a Chicago l'Italia del futuro sfida l'Irlanda

dal nostro inviato
Paolo Ricci Bitti


CHICAGO Il rugby azzurro si specchia per la prima volta nel Lago Michigan, sponda Illinois, per vedere se si è pettinato bene e se il vestito è adatto per il lungo viaggio che fra un anno scarso lo porterà in Giappone, ai Mondiali.

Una rincorsa lunga, piena di trappole e soprattutto inedita, come questa avventura a Ponente per buscare il Levante che vedrà la squadra di O'Shea affrontare l'Irlanda sabato alle 21 (ora italiana, diretta Dazn) al Soldier Field di Chicago con la missione, assai ben remunerata, di catechizzare gli yankee alla versione originale del gioco con la palla ovale, da queste parti sottoposto a un trapianto d'anima con l'adozione del passaggio in avanti.

Continua a leggere