Il trapper "poliziotto" per un pomeriggio sulla volante

di Marco Pasqua

«Per una volta sono seduto davanti». Scherza, ma neanche troppo, il trapper italo-rumeno che, sui social, (si) vanta di avere un arresto alle spalle e, adesso, può provare l'ebbrezza di guidare una volante della polizia. Non da arrestato, ma da poliziotto, per la gioia di quanti sono abituati alle sue imprese strafottenti ad uso e consumo dei social. Lui si fa chiamare Og Eastbull (dove OG indica, in rumeno, i delinquenti, come ha spiegato lui stesso a proposito della genesi il suo nick), il vero nome è Alfred Hodor, e sui suoi canali social esibisce sempre look e modi da trapper, tra lo strafottente e il fuorilegge (almeno a leggere i testi delle sue canzoni). Ieri quasi non è riuscito a credere ai suoi occhi, quando, per girare il suo nuovo video Posto di blocco, gli è stata donata una volante della polizia. 
Il trapper (con precedenti) e lo sfregio alla volante: «Maresciallo venga, abbiamo finito la droga»