IL VICESINDACO DELLA LEGA SGOMBERA I MIGRANTI - Blitz a sorpresa di Paolo Polidori nella notte sulle Rive di Trieste

TRIESTE - Intervento diretto del vicesindaco della Lega Paolo Polidori nella serata di ieri per sgomberare personalmente il bivacco di migranti sulle Rive cittadine, nelle vicinanze della Capitaneria di Porto e a pochi passi dalla centralissima Piazza dell'Unità d'Italia. Rivolgendosi loro in inglese, Polidori ha invitato il gruppetto ad andare via spiegando che non poteva stare lì né oggi né domani né mai. I migranti non hanno opposto alcuna resistenza e lentamente si sono alzati iniziando a raccogliere e a piegare le lenzuola e i teli che avevano con loro. Il vicesindaco ha chiesto loro da dove provenissero e chi, se Caritas o Ics, gli aveva detto che poteva stare in quella zona sentendosi rispondere che non lo sapevano. Su Facebook, Polidori scrive: «Risultato dell’identificazione: 3 appena arrivati, 3 in attesa del primo appuntamento in questura per la richiesta di asilo il 28 novembre.  Poi ci sarà, chissà quando, il passaggio in commissione richiedenti asilo. E nel frattempo??!! Complimenti al Pd, che ha messo in piedi un sistema apparentemente assurdo e ingestibile, ma che in realtà permette di permanere sul territorio italiano senza limiti di tempo». Polidori è rimasto sul posto finché non se ne sono andati via tutti: «Non si è capito da dove vengono e dove vanno, l'importante è che se ne vadano via da qui. Anche questo è presidio del territorio».