COLPO A PALAZZO DUCALE - Visitatori arrabbiati chiusi fuori, quelli dentro "blindati" per stanare il ladro

VENEZIA - Visitatori chiusi dentro palazzo Ducale questa mattina per il furto di gioielli alla mostra sui Tesori dei Moghul e dei Maharaja della Collezione Al Thani. L'allarme è scattato a metà mattina, quando qualcuno ha cercato di aprire una teca nella sala del Senato per rubare due orecchini, forse anche un bracciale. Subito sono arrivati polizia e carabinieri, palazzo Ducale è stato presidiato e i visitatori tenuti dentro per le indagini.

RUBATI I "PEZZI FORTI" DELLA MOSTRA
La mostra è dedicata alle gemme e ai gioielli indiani, dal XVI al XX secolo, appartenenti alla Collezione Al Thani. Oltre 270 oggetti esposti a Palazzo Ducale raccontano cinquecento anni di storia dell’arte orafa legata, per origine o ispirazione, al subcontinente indiano. I monili sottratti non sarebbero tra i «pezzi forti» della rassegna e le loro fotografie sono già state inviate a Londra, dai gestori degli stessi, per una corretta identificazione e la quantificazione del valore. 

IN ARRIVO ESPERTI DA ROMA
Sono stati chiamati immediatamente gli esperti della polizia di Roma per fare luce sul furto. A renderlo noto il Questore Vito Gagliardi che sottolinea che è indispensabile capire «cosa non ha funzionato», perché e «stata aperta una teca come fosse una scatoletta mentre l'allarme, se ha funzionato, è partito con ritardo».