Stramaccioni come Trapattoni e Malesani: il suo sfogo in Iran è virale

Andrea Stramaccioni come il celebre 'Strunz' di Giovanni Trapattoni da allenatore del Bayern Monaco. L'allenatore dell'Esteghlal in Iran dopo la partita d'esordio persa 1-0 dalla sua squadra contro il Machine Sazi, si infiamma in conferenza stampa, in un ottimo inglese, costringendo l'interprete ad una traduzione concitata.

«Questo non è rispetto -si è sfogato in conferenza stampa al termine della gara-. Ho vissuto due mesi pieni di problemi ma non mollo. Quello che però è successo oggi è una mancanza di rispetto verso di me e la mia professionalità. È la mia prima partita e mi tolgono l'interprete, cos'è questo? Sabotaggio? Ma non mollo, resto qui a lottare per i tifosi dell'Esteghlal che sono fantastici». «Parlare della partita è molto semplice. Il Machine è partito meglio di noi, ha avuto occasioni. Abbiamo avuto una buona reazione, non avremmo meritato di perdere. Non mi è piaciuto il comportamento di alcuni giocatori che hanno perso tempo, ma questo è il calcio. L'arbitro è andato bene», dice il tecnico italiano.