"Psycho", Guido Vitiello svela i segreti del capolavoro di Hitchcock

"Una visita al Bates Motel" svela, come nessun altro prima, i segreti del capolavoro di Hitchcock, "Psycho". A quasi quarant'anni dal film che prima (e forse meglio) di ogni altro ha portato il terrore al cinema, Guido Vitiello firma un libro, pubblicato da Adelphi, che rappresenta una vera miniera di sorprese. Impresa non facile, considerata la mole di saggi critici sull'argomento. Vitiello punta l'attenzione sulle opere d'arte, piene di significati simbolici, che si intravedono nelle stanze in cui il regista ha ricavato il set. La "Venere" di Velázquez presa a coltellate da una suffragetta anni prima a Londra non fa che aggiungere elementi perturbanti alla famosa scena dell'aggressione sotto la doccia. Una sequenza iconica in cui Hitchcock costringe lo spettatore a vedere (o non vedere) quello che vuole lui.