Diabolik e la sosta in doppia fila: quando aggredì un automobilista

Per avere un'idea di come girava per Roma Fabrizio Piscitelli, alias Diabolik, lo storico capo ultrà della Nord dell'Olimpico, eccolo in via Emanuele Filiberto, davanti a una gioielleria che vende orologi di lusso da lui molto frequentata. Ad aspettarlo nella Smart bianca in doppia fila c'è un autista e uomo di fiducia (non il cubano che era con lui il 7 agosto giorno in cui è stato ammazzato nel parco degli Acquedotti).

Arriva un automobilista che vuole parcheggiare e ha una web-cam che riprende la scena. «Spostati, è tutto ripreso», dice. L'uomo al volante si oppone «sto aspettando una persona». Poi spunta fuori Diablo che se la prende con l'automobilista e lo scambia per una "guardia". Il video era stato pubblicato su Fb dall'ignaro automobilista a febbraio, adesso si scopre con chi aveva avuto a che fare.