Arrestate le vampire di Milano: tre ladre rom

Tre donne rom, le cosiddette vampire di Milano, sono state arrestate dalla polizia per numerosi furti nelle case del centro di Milano, compreso quello clamoroso ai danni dell'abitazione del sindaco, Beppe Sala. Si tratta di due giovani nomadi e di una minorenne.

Gli investigatori, con un'indagine a tempo di record, le hanno arrestate nel centro della città, dove le donne giravano con abiti di marca. Scoperto anche il covo alle porte di Milano, un vero supermarket di brand del lusso. Recuperati numerosissimi accessori, borse, foulards, pellicce, frutto dei numerosi colpi. Le tre, delle vere e proprie esperte di furti nelle abitazioni di lusso, sono state tratte in arresto. 

La refurtiva potrà essere riconsegnata a tutti i legittimi proprietari che si presenteranno con una copia della denuncia del furto subito.