Strage di Corinaldo, sette arresti: spruzzarono spray urticante scatenando il panico

Sono accusati di aver scatenato il panico e la successiva tragica calca alla discoteca di Corinaldo, in provincia di Ancona. Arrestati sei giovani fra i 19 e i 22, che secondo gli investigatori spruzzarono spray urticante per scatenare il caos e derubare i clienti del locale, e un ricettatore: nella fuga di massa lo scorso 8 dicembre morirono 6 persone, cinque adolescenti e una mamma 39 enne. La banda di rapinatori, secondo l'accusa, aveva già messo a segno colpi simili in diversi club del nord e del centro Italia. L'ipotesi di reato, adesso, è omcidio preterintenzionale.