Papa: in troppi sono attaccati a cani e gatti ma ignorano i vicini

Oggi "dobbiamo stare attenti a non identificare la pietà con quel pietismo, piuttosto diffuso, che è solo un'emozione superficiale e offende la dignità dell'altro". Così Papa Francesco nel corso dell'udienza giubilare in corso a piazza San Pietro. "Allo stesso modo, - sottolinea Francesco - la pietà non va confusa neppure con la compassione che proviamo per gli animali che vivono con noi" perché "accade che a volte si provi questo sentimento verso gli animali, e si rimanga indifferenti davanti alle sofferenze dei fratelli. Quanta gente attaccata a cani e gatti e poi lascia sola e affamata la vicina. No, per favore no!".