Il finto avvocato che raggirava le anziane: «Soldi per liberare suo nipote», eccolo in azione

Smascherato un truffatore seriale napoletano che agiva in tutta Italia. L'uomo, Pasquale Gente, di 59 anni, originario di Napoli è stato arrestato dopo accurate indagini avviate dalla Squadra Mobile di Ragusa, guidata dal Vicequestore aggiunto Antonino Ciavola, a seguito di numerose truffe consumate ai danni di anziane signore di Ragusa. Fondamentale la collaborazione delle vittime che hanno riconosciuto il malvivente dopo lo choc del reato subito.

Telefonicamente si spacciava per avvocato o maresciallo e chiedeva 5.000 euro per risarcire la vittima di un incidente stradale causato dal nipote privo di copertura assicurativa e che per questo si trovava in stato di fermo presso la caserma e non poteva avere contatti telefonici. È possibile che siano ancora numerosissime le vittime del truffatore sull'intero territorio nazionale. «Chiunque dovesse riconoscere l'autore del reato è pregato di recarsi presso gli uffici della Polizia di Stato più vicini al luogo di residenza per denunciare i fatti», dicono dalla Questura di Ragusa. Il bottino di ogni truffa superava i 5.000 euro con richieste fino a 30.000 e quando le vittime non avevano tutto il denaro, il truffatore si faceva consegnare oggetti in oro. Complessivamente ha truffato ragusani per oltre 25.000 euro in 4 occasioni.

L'arrestato è stato in passato più volte denunciato per gli stessi reati. Il Gip di Ragusa, che gli contesta quattro truffe riuscite e due tentate, ha emesso nei suoi confronti, accogliendo parzialmente la richiesta della Procura di Ragusa, un'ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari eseguita da personale delle squadre mobili di Napoli e Ragusa. Secondo la polizia, l'uomo, assieme ad almeno altri due complici, sarebbe un truffatore seriale che avrebbe agito in diverse regioni italiane