Calenda: «Devo stare vicino a mia moglie, ha la leucemia»

Si è sentito in dovere di giustificare le sue assenze, i suoi silenzi anche durante la fase culminante della vertenza Ilva. Ma Carlo Calenda, ex ministro dello Sviluppo economico, aveva una dolorosa spiegazione per questi "vuoti" che adesso ha voluto condividere con un tweet scritto con il cuore: «Devo una spiegazione, ora che Ilva è chiusa, ai tanti che chiedono perché non vado alle feste dell'Unità o a incontri sul territorio. Mia moglie ha avuto una recidiva della leucemia ed è in ospedale per trapianto. Seguo i tre bimbi e lei e non posso allontanarmi da Roma».