Tav, la critica di Foietta: «L'analisi costi-benefici è omertosa»

«L'analisi costi-benefici sulla Tav è omertosa, numeri e metodi non tornano». E' la critica di Paolo Foietta, commissario straordinario per la Torino-Lione. Nel suo ultimo giorno di incarico, ha presentato il documento di lettura critica del rapporto pubblicato dal Ministero dei Trasporti: «L'analisi - sottolinea - riguarda solo una tratta parziale, da Torino a Saint-Jean-de-Maurienne; non capisco allora perché nei costi debbano rientrare quelli a carico della Francia e dell'Unione Europea».