Salvini: «Rami? Lo incontro a telecamere spente e non come Fazio»

«Se penso di chiedere scusa a Ramy? Conto di incontrarlo a telecamere spente, perché di fare Carramba che sorpresa o il Fabio Fazio di turno a suon di milioni non mi interessa. Incontro lui e la sua famiglia». Lo ha detto il ministro dell'Interno e vicepremier, Matteo Salvini, arrivando a un evento dell'Ospedale Maggiore di Milano, sul dibattito per la cittadinanza a Ramy, stuzzicato da 'Le Iene'. «Non è bello attaccare un bambino di 13 anni? Non sa cosa dico a mia figlia», ha aggiunto il leader leghista.