Conte chiama Daisy Osakue: «Episodio inqualificabile ma non c'è matrice razzista»

Il presidente del consiglio Giuseppe Conte in una conferenza stampa all'ambasciata a Washington: «Ho avuto una chiamata con Daisy. Da stamattina cercavamo di metterci in contatto. Le ho voluto esprimere solidarietà. E' un episodio inqualificabile. Le ho augurato di poter prendere subito gli allenamenti e le ho augurato un futuro radioso. Fermo restando che come lei stessa mi ha riferito non sembrerebbe esserci una matrice razzista - ha aggiunto - chi ha compiuto questo gesto non ha fatto dichiarazioni di tipo razzista. Condannerò sempre comunque violenze di matrice razzista». Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev