Brasile, cede diga di scarti minerari: nove morti e 300 dispersi

Ci sono poche possibilità di trovare persone ancora in vita sul luogo del crollo di una diga in Brasile, «probabilmente recupereremo solo corpi». Lo ha detto il governatore dello Stato di Minas Gerais, Romeu Zema, citato dalla Bbc online. Finora sono 9 le vittime accertate, ma i dispersi sono circa 300. Il crollo della diga di Brumadinho è avvenuto ieri all'ora di pranzo: fango e detriti hanno travolto la caffetteria dell'impianto dove stavano mangiando centinaia di lavoratori.

Cosa è successo a Belo Horizonte