Novara, il compagno della mamma del bimbo ucciso tenta il suicidio

Ha tentato il suicidio Nicholas Musi, il 23enne arrestato a Novara con l'accusa di omicidio volontario pluriaggravato per la morte del piccolo Leonardo, il figlio di venti mesi della compagna Gaia Russo. Il giovane, rinchiuso nel carcere di Novara, avrebbe cercato di impiccarsi con un lenzuolo alle inferriate della sua cella. Solo l'intervento della polizia penitenziaria ne ha evitato la morte. I due sono stati arrestati dopo che il bimbo è morto in ospedale a Novara, il referto parla di lesioni da schiacciamento e violenze. La madre si è detta innocente.