Condono, Salvini: «Conte leggeva e Di Maio verbalizzava»

Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev