Sigilli al tesoro dei Casalesi: sequestrate le ville dei fratelli Zagaria

La Direzione investigativa antimafia di Napoli sta eseguendo un decreto di sequestro preventivo emesso dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Napoli su richiesta della locale Direzione distrettuale, che riguarda due ville e un'attività commerciale ubicate in Casapesenna (Caserta), e riconducibili a familiari del noto capoclan casalese Michele Zagaria, dal valore complessivo di circa tre milioni di euro.

Il sequestro preventivo effettuato questa mattina dal personale della Dia di Napoli a Casapesenna, paese del capoclan Michele Zagaria, ha riguardato le ville dei fratelli del boss, Pasquale e Antonio, e un negozio di abbigliamento ubicato nel vicino comune di San Marcellino, ritenuto riconducibile all'altro fratello Carmine Zagaria. L'indagine patrimoniale è stata coordinata dal sostituto della Dda di Napoli Maurizio Giordano. Nel corso dell'operazione di sequestro sono state eseguite anche alcune perquisizioni domiciliari. Tutti i beni sequestrati sono stati affidati ad un amministratore giudiziario nominato dal tribunale di Napoli.