Valeria Marini: "Matrimonio non consumato, voglio uomo forte"

Valeria Marini non ci sta a passare per una donna che appena ha messo la parola fine alla sua unione coniugale con Giovanni Cottone si getta fra le braccia di un altro. "Il mio matrimonio era arrivato alla fine. Era finita la passione da tempo, anzi non è mai cominciata e senza passione non si va da nessuna parte", ha detto la Marini, in una nota seguita all'intervista rilasciata al Corriere della Sera in cui la show girl ha affermato che il suo matrimonio non è stato consumato . "Il sesso è la cosa più importante per me in un rapporto – ha spiegato Valeria Marini - Voglio un uomo alla Christian Grey, il protagonista di '50 sfumature di grigio'. Voglio un uomo forte, che mi dica cosa devo forte. So che il personaggio del libro è ispirato a un italiano, chissà, nella vita non si sa mai, ma- aggiunge la showgirl- smentisco categoricamente le voci incontrollate uscite in queste ore di una mia relazione con questa persona". "Chiederò l’annullamento del matrimonio alla Sacra Rota" ha annunciato la Marini parlando della sua rottura con il manager 56enne sulle pagine del Corriere della Sera. "Una vita matrimoniale non l’abbiamo mai avuta - spiega la showgirl a due settimane dall'annuncio della separazione - Gianni spariva, mi diceva che era in un posto e poi scoprivo che era andato in un altro. I suoi guai finanziari li ho scoperti dalla rassegna stampa di Google. E, beninteso- sottolinea la Marini - non erano nemmeno un ostacolo. L’ho aiutato, anche economicamente, perché era giusto farlo, ma - lamenta Valeria - Sono stata ingannata”.