Alessandro D'Amico, l'incredibile trasformazione: «Non può essere lui»